Tipi di legno massello per mobili: quale scegliere?

Cosa c’è di più bello di una casa arredata coi più belli tipi di legno ? Questo materiale è un’assoluta garanzia di stile, gusto e durevolezza. Ne esistono ovviamente di vario tipo a seconda delle vostre esigenze e delle possibilità economica di cui disponete. Per buoni mobili in legno non è sempre necessario spendere tanto, anche se sicuramente occorre massima attenzione per compiere una scelta attenta.

Non tutto il legno è uguale : ne esistono di diversa origine, provenienza e forma. Tutte le tipologie hanno ognuna le proprie caratteristiche e sapersi orientare in questo settore è fondamentale per non compiere scelte azzardate che potrebbero rivelarsi molto costose.

Ciò che varia sono anche le essenze e le piante: non si tratta affatto di differenze banali, perché da queste caratteristiche variano anche l’impiego e il risultato che si ottiene dalla lavorazione del legno.
Una delle qualità più pregiate è senza alcuna ombra di dubbio il legno massello. Questa parte viene ricavata dal durame, ovvero la sezione del tronco dell’albero più interna.

Si tratta della porzione più resistente e preziosa: il meglio che possa essere ricercato per plasmare un arredo affascinante, meraviglioso e profumato. A seconda delle tue esigenze e dell’effetto che ricerchi è possibile ricorre a vari tipi di legno.

Tipi di legno massello

Ecco una guida per il tipo di legno massello che fa per te e per la tua casa.

Acero

All’interno di questa categoria c’è sicuramente una scelta molto ampia e l’acero rappresenta con ogni probabilità un’ottima soluzione. Gli arbusti di acero hanno origine asiatica mentre quello più ricorrente nei mobili europei è l’acero Riccio, che è in grado di raggiungere altezze e dimensioni di svariati metri.

Si tratta di un legno molto robusto e perfettamente resistente a qualsiasi spaccatura. Anche la pulizia è piuttosto agevole: è sufficiente ricorrere a un panno leggermente inumidito con l’acqua o un igienizzante. È proprio per questa ragione che, la maggior parte delle volte, il legno di acero viene usato nei mobili per arredare le cucine. Ovviamente non si tratta dell’unica possibilità e le modalità di utilizzo di questo legno sono variate moltissimo nel corso degli anni.

Se in passato era usato in particolare negli intarsi, oggi è preferito nei piallacci e, soprattutto in massello, è nella categoria dei mobili maggiormente pregiati.

Castagno

Il castagno è fra i legni duri è uno di quelli di maggior valore grazie alla sua capacità di durare a lungo nel tempo. Anche per questo motivo rappresenta un ottimo materiale per la produzione dei tuoi mobili, ai quali assicura la garanzia di robustezza che tante volte ricerchiamo nei prodotti.

Il legno di castagno è di colore bruno e viene utilizzato in arredamenti dallo stile rustico oppure per i pavimenti, fornendo il giusto tocco di stile e fascino. Come detto si tratta di uno dei legni più duri in assoluto, per questo molte volte viene scelto come copertura di edifici esterni in modo da renderli in grado di affrontare la pioggia, il vento e il freddo.

Ciliegio

Andando avanti nella rassegna, non si può non citare il ciliegio. Questo legno, insieme all’abete, è quello forse più riconoscibile. Il suo colore arancio è un elemento distintivo apprezzato da tutti.

Il ciliegio è usato tantissimo sia nella produzione di mobili in massello, perlopiù tavolini, che nella costruzione di strumenti musicali, oppure nelle pipe, alle quali è in grado di donare sapori e profumi straordinari.

Ebano

Chiudiamo la nostra guida con la descrizione dell’ebano. Il durame, vale a dire il cuore dell’albero, è di un colore scuro molto intenso e attraversato da meravigliose striature chiare. Si tratta di uno dei legni più pregiati e per questo più costosi che si possano trovare sul mercato. Il più delle volte è utilizzato per la costruzione di piccoli oggetti di arredamento, di mobili intagliati ma anche di strumenti musicali, ad esempio i tasti neri del pianoforte.

Scegliere con attenzione

Come avrai capito, quello dei vari tipi di legno massello è un mondo affascinante e larghissimo. Prima di avventurarsi in modo casuale è necessario focalizzarsi esattamente sulle proprie necessità, sull’acquisto che si intende fare e su quanto si intende spendere. Ogni tipo di legno ha le sue caratteristiche che lo rendono assolutamente unico.

Le possibilità di scelta sono praticamente infinite. Ci auguriamo che questa guida al legno massello ti abbia aiutato nella scelta e ti abbia fornito qualche indicazione che troverai utile.